Chi Siamo
LA STORIA: A SERVIZIO DEI BAMBINI...
La Scuola Primaria Paritaria "S. B. Capitanio" di Lovere, come scuola cattolica, ha una lunga e ricca tradizione che risale alle origini dell'Istituto delle Suore della Carità, fondato a Lovere (BG) il 21 novembre 1832 da Bartolomea Capitanio con Caterina Gerosa (poi suor Vincenza).
 L'Istituto nasceva in forza di un dono dello Spirito Santo (carisma) per esprimere agli uomini l'amore di Dio nell'esercizio delle opere di misericordia, tra le quali assumeva priorità l'opera educativa. Nelle "Carte di Fondazione" è detto infatti che l'Istituto ha, come scopo principale, l'educazione.

  • img011
  • img018
  • img019
  • img020

La scuola, fu aperta nel 1825 da Bartolomea nella sua casa paterna, per rispondere al bisogno urgente di educare cristianamente e istruire le fanciulle di Lovere e dei paesi vicini, quasi totalmente prive di possibilità educative; in seguito fu trasferita nella casa del parroco, e poi collocata nella Casa Gaia (chiamata "Conventino") al momento della fondazione dell'Istituto.
 
Bartolomea Capitanio ne fu la fondatrice ed anche la prima insegnante. Dopo aver frequentato le scuole presso il Monastero delle Suore Clarisse di Lovere, ella fu riconosciuta "idonea a sostenere l'incombenza di maestra elementare in una scuola minore qualunque" dall'Imperial Regio Ispettore Provinciale delle Scuole elementari della provincia di Bergamo, con diploma datato 25/01/1830. La Scuola del Conventino, anche se all'inizio era solo femminile e aperta alle prime classi, si affermò ben presto come una delle più provvide istituzioni di Lovere.
 
La scuola restò nella sede del Conventino fino al 1835, anno in cui fu trasferita dal Comune nei locali delle scuole in via Cesare Battisti. Nel 1863 il Comune di Lovere affidò alle Suore di Carità l'intera scuola elementare comunale di Lovere e la scuola di Bartolomea divenne quindi "comunale". Inizialmente abbracciava le prime classi; in seguito, con l'evolversi della legislazione scolastica, furono aggiunte le classi successive. Le Suore della Carità insegnarono nella scuola comunale, accanto ad insegnanti laiche, fino al 1941.
 
Nel 1912, poiché le classi comunali erano diventate numerosissime, al Conventino tornò a sorgere la scuola elementare privata, debitamente autorizzata dalle competenti autorità: inizialmente solo femminile, in seguito aperta anche ai maschi (fino alla terza elementare); ma a partire dall'anno scolastico 1968/1969 divenne mista in tutte le cinque classi.
 
Nel 1950, con la canonizzazione di Bartolomea Capitanio e della sua prima compagna Vincenza Gerosa, la scuola del Conventino fu ufficialmente denominata "Scuola S. B. Capitanio". Nell'evoluzione che questa scuola ha avuto, assume rilievo l'aumento delle insegnanti laiche accanto alle insegnanti suore, avvenuto soprattutto in questi ultimi anni, in un positivo contesto di complementarietà e collaborazione.
 
Significativa è pure la collocazione della scuola (a partire dall'anno scolastico 1991/1992) nell'edificio appositamente ristrutturato accanto al Conventino (ambienti ex-orfanotrofio). Attraverso tutte queste trasformazioni, la scuola ha mantenuto, lo spirito delle origini: quello di promuovere la crescita integrale degli alunni attraverso gli apprendimenti propri della scuola primaria, nella visione della vite che viene dal Vangelo di Cristo.
 
Attualmente la scuola primaria paritaria "S. B. Capitanio", ubicata in Lovere via S. Gerosa 14, offre al territorio un servizio pubblico, riconosciuto dalla legge 62/2000. Si propone come ambiente sereno ed accogliente, nel quale i docenti si pongono con amore e competenza a servizio del fanciullo per promuoverne la crescita armonica in collaborazione con la famiglia. Essa si è evoluta nella ristrutturazione, negli orari, nei programmi... a pari passo con la scuola statale.
La sua finalità non è di supplenza, ma trova la sua giustificazione nel territorio, nelle richieste delle famiglie, nell'ispirazione carismatica e nel servizio alla Chiesa per un progetto educativodi formazione integrale della persona.
 
Per raggiungere il suo scopo, nella programmazione didattica ed educativa tiene conto dei diversi fattori chiamati in causa e li integra opportunamente:
 
  • Indicazioni Nazionali per i Piani di Studio Personalizzati;
  • Dati di base della psicologia dell'apprendimento;
  • Contesto socio-culturale della popolazione scolastica;
  • Ispirazione cristiana e personalistica cui è improntata la scuola "S. B. Capitanio".

Prossimi Eventi

Seguici su Facebook

Documenti Segreteria

Contatti

Galleria Fotografica

Approfondimenti